L'impegno di Saturn per il sociale | Saturn
Servizi
Saturn per il sociale

Scopri l'impegno di Saturn per il sociale

Saturn sostiene da tempo diverse realtà con iniziative di carattere sociale.

Mediamarket per l'Abruzzo

MEDIAMARKET ha donato al reparto di Neurochirurgia dell’Ospedale San Salvatore di L’Aquila 212.947,85 euro per l’acquisto di nuove apparecchiature mediche. L’azienda ha deciso di dare voce alla solidarietà spontanea di clienti e dipendenti attivando diverse iniziative per sostenere la popolazione colpita dal terremoto del 6 aprile.

MEDIAMARKET, infatti, ha dato la possibilità ai propri clienti di convertire i punti raccolti con la carta fedeltà in fondi destinati all’Abruzzo, a cui ha poi aggiunto l’1% del fatturato generato sabato 18 aprile.

Il giorno 27 luglio 2009 alle ore 11.00 presso il reparto di Neurochirurgia dell’Ospedale San Salvatore 2 (ex G8) la somma raccolta è stata consegnata dai collaboratori del punto vendita Media World di L’Aquila al direttore generale della ASL Roberto Marzetti e al primario del Reparto di Neurochirurgia Renato Galzio.


Pakistan. La scuola nel cielo.

La costruzione della Primary School nel villaggio di Nagani in Pakistan è stata ultimata. La scuola verrà inuagurata ufficialmente entro la fine di quest'anno. Di seguito potete vedere le fotografie.


Pakistan: il progetto "La scuola nel cielo".

80.000 vittime, di cui 35.000 bambini e 4 milioni di senzatetto: queste le cifre del devastante terremoto che l'8 ottobre 2005 ha colpito il Pakistan settentrionale e il Kashmir pakistano. La forza impetuosa del sisma ha distrutto circa 6.000 scuole (sulle 9.000 presenti nel territorio) e le lezioni sono svolte in strada o sotto tende provvisorie dove bambini e insegnanti hanno sfidato lo scorso inverno temperature rigidissime.

Per raccogliere fondi che aiutino a far progredire il progetto di ricostruzione, MEDIAMARKET ha deciso di lanciare "La scuola nel cielo", un'iniziativa che vede la prestigiosa collaborazione di Cesvi e Canon. Una mostra fotografica, realizzata in collaborazione con Contrasto e allestita lo scorso ottobre nella prestigiosa cornice milanese di Forma - Centro Internazionale di Fotografia, e un libro, in vendita in tutti i punti vendita Media World, hanno contribuito alla raccolta fondi necessari alla realizzazione del progetto".

La scuola nel cielo.

A un anno dalla tragedia, MEDIAMARKET in collaborazione con Cesvi e Canon, in linea con lo spirito e la filosofia di responsabilità sociale che la caratterizza, ha deciso di finanziare la costruzione di una Primary School nel villaggio di Nagani (a pochi chilometri da Chakoti), restituendo così a 300 bambini da 0 a 5 anni il diritto allo studio e la speranza di un futuro autonomo.

L'opera di ricostruzione è curata dal Cesvi, già presente nelle zone colpite dal sisma in collaborazione con il Comitato Ev-K*-CNR. Per questa importante iniziativa solidale, MEDIAMARKET è affiancata, oltre che da Cesvi, anche da Canon (uno dei brand più riconosciuti nel digital imaging).


La casa del sorriso.

Una casa di accoglienza per le donne ed i bambini vittime di abusi.

Il progetto

L'obiettivo del progetto "La Casa del Sorriso" è quello di dare assistenza sociale e psicologica alle donne e ai bambini che hanno vissuto esperienze di violenze, in modo che possano ricostruire la propria vita con autonomia e libertà.

Gli interventi del CESVI a favore dell'infanzia sono prima di tutto investimenti sulle persone. Ma è pur vero che ogni progetto di cura, di prevenzione, di protezione, di accoglienza nei confronti di bambini in condizioni di bisogno si svolge in un luogo fisico.

Per questo motivo nascono in tutto il mondo "Le Case del Sorriso", luoghi speciali dove il CESVI può prendersi cura dei bambini: ospedali, scuole, centri di accoglienza, consultori per la salute di mamma e bambino, piccoli centri di salute. Sono strutture dove i bambini possono stare a proprio agio e ricevere cure sanitarie, avere cibo a sufficienza, ricevere educazione, istruzione e affetto. Sono luoghi dove bambini e ragazzi si sentono "a casa". Specialmente coloro che non hanno famiglia.

Attività
  • Ospitalità alle donne e ai loro bambini.
  • Assistenza sanitaria alle persone che alloggeranno presso il centro.
  • Organizzazione di workshop e di gruppi terapeutici per il recupero psico-sociale.
  • Sostegno alle donne ospitate nella ricerca di un posto permanente dove vivere e un impiego redittizio.
  • Counselling, screening e trattamenti per le infezioni sessualmente trasmesse.
  • Assistenza legale là dove necessaria.

  • Romania: per l’infanzia abbandonata
  • Perù: contro la prostituzione infantile
  • Zimbabwe: per gli orfani dell’AIDS